Indice del forum

Comicus Forum (ARCHIVIO)



PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

Alpha Flight #15
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno


 
Questo forum è chiuso. Non puoi inserire, rispondere o modificare i Topics   Topic chiuso    Indice del forum -> Fan Section
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
firestar

Yellow Kid






Registrato: 15/12/04 11:14
Messaggi: 27
firestar is offline 

Località: Cuneo (porvincia)
Interessi: fan-fiction
Impiego: studente universitaria
Sito web: http://www.blackdragon...

MessaggioInviato: Lun Gen 02, 2006 5:37 pm    Oggetto:  Alpha Flight #15
Descrizione:
Rispondi citando

Ep.#15: Dangerously (parte 1)-Wake me up (when September ends)



Winniper, lago Winniper (regione di Manitoba).

Base di Alpha Flight, quello che era l’ingresso.

“Signori, abbiamo un problema, e lasciatevelo dire, è davvero un grande problema, a dir poco enorme. “

Jack White non è un tipo melodrammatico. Non prende le cose sul serio, non fa tragedie di nulla. Se dice che una cosa è grave, significa che lo è per davvero, e molto.

Jack è all’entrata di quella che un tempo era la “base” di Alpha Flight, la nuova Alpha Flight, la sua ultima incarnazione. Di quella costruzione non è praticamente rimasto in piedi quasi nulla. Tanaraq e compagnia bella hanno fatto un vero macello, soni rimaste in piedi solo le fondamenta dell’edificio, tutto il sistema è in corto. E considerato che la struttura era interamente automatizzata e gestita da un’intelligenza artificiale, questo è una grana non da poco.

“Oh bè, lo sappiamo anche noi che c’è un problema, Mr. White, anzi, forse ben più di uno. Uno dei nostri – una sua amica se non erro –è passato a speriamo miglior vita, e Langowsky ci ha mollato. Per non parlare del fatto che siamo senza base, capo o finanziatori. “ Jared si è leggermente disteso negli ultimi tempi, ora, mentre solleva grazie al suo campo di forza delle lastre di cemento, appare molto più rilassato di pochi giorni prima.

“Se davvero volete fare questa cosa, è il momento di fare le cose sul serio. Avete bisogno di qualcuno che prenda delle decisioni..di un capo, insomma, e avete bisogno di una base. E di contatti. e dovete cercare di….come dire… cambiare il vostro status. La gente non dico debba vedervi come vigilantes in costume, ma nemmeno come minacce in costume, come ora. “

“Noi non siamo vigilantes, mr. White, - si sente rispondere l’uomo allo spalle, e voltandosi vede che a parlare è stata la giovane Liz, attualmente membro più anziano, con Aurora, del gruppo- né tanto meno andiamo in giro in costume. Siamo persona normali, questo la gente deve capire. “

“Sì, ma i fatti sono questi. Non siete eroi dei fumetti della DC, il mondo non vi osanna né vi erge statue per onorarvi, non vi vede come divinità benevole scese in terra a dare aiuto. Non importa quale sia il vostro aspetto…. Il nostro aspetto… noi siamo diversi, e questo ci rende mostri. Normalmente nessuno di voi avrebbe problemi, andando in giro, ma adesso che vi siete messi in questo casino, e la morte di Sophie e la scomparsa di Walt, e a pure non indossate più maschere… non passerà più molto tempo prima che qualcuno scopra le vostre identità, o che io ci sono dentro. E allora io perderò tutti quanti i miei clienti, e voi allora non potrete proprio più tornare indietro, né potrò io. Perciò adesso ci dovete pensare seriamente. Dovete pensare se volete o meno continuare a essere una squadra. Se volete davvero essere ancora Alpha Flight. Perché qui non si parla di morte, ma di esistenza rovinata.”

“Noi abbiamo già deciso – gli risponde Liz avvicinandosi e incrociando le braccia, con aria seria e decisa – e abbiamo deciso di andare avanti. Sei tu che devi dirci cosa vuoi fare. Possiamo dire che lavori ancora per noi o no? Sei tu quello che sembra farsi problemi, ora come ora. “

“Bè, a dire il vero un altro problemino noi lo avremmo – interviene Lou, che era arrivato con Liz, poco prima, guardandosi intorno un po’ smarrito – abbiamo dei propositi molto belli, assolutamente, ma come ha detto lui, ci serve una base, e questa è distrutta. E per costruirla o prendere altro servono soldi.”

“Questo è l’ultimo dei vostri problemi, signori. Non credo avrete problemi di denaro, come non li avrò io per un po’. Sophie sembrava sapesse, o immaginasse, che sarebbe accaduto qualcosa di simile, e aveva fatto testamento. Negli ultimi anni aveva lavorato parecchio, aveva venduto diversi progetti. Per non contare altre attività non propriamente limpide ma di cui non si è mai trovata prova…”

“ovvero? Dove vuoi arrivare avvocato?” gli chiede Lou , ansioso di arrivare al nocciolo della questione.

“Escluso un piccolo quantitativo di denaro e una proprietà, non ovviamente questa, che sono di Isabelle de Saint-Jacques, il resto è tutto vostro. Potreste costruirne altre dozzine, di basi. “

“Quindi sei dei nostri?”

“sì Liz, sarò dei vostri, ma non intendo lavorare per voi in esclusiva. Sia ben chiaro.”

“Chiaro e limpido, vecchio mio, chiaro e limpido. E ora, signori, è il momento di tornare al lavoro. “

Dopo l’invito della ragazza, l’uomo fa per avviarsi alla porta, o ciò che ne resta, dato che tutti si sono messi al lavoro per riportare una sembianza di normalità e operosità. E poi, impegnarsi in qualcosa fa pensare meno a tutte le cose brutte accadute ultimamente. Poi, però, Jack si sente trattenuto,e quando si volta vede che è stato Jared con il suo campo di forza a bloccarlo.

“Mr. Korbo, in cosa posso esserle utile?” chiede l’uomo un po’ irritato, mettendo a posto il nodo della cravatta. Jared lo libera, si rimbocca leggermente le maniche della felpa grigia e inizia a massaggiarsi la testa, un po’ imbarazzato, come se non sapesse cosa dire. O come dirlo.

“Allora, in cosa posso esserle utile, Jared? Come ho detto, ho altri clienti, e dovrei occuparmi anche di quello. Voi pagate bene ma non abbastanza perché io possa mantenere il mio tenore di vita attuale…”

“Le vorrei parlare di alcune cose, le spiace se però lo facciamo lontano da qui? Mi creda, non vorrei mai rubarle del tempo, e so di essere stato sgarbato poco fa, ma mi dispiace, e il rapporto con gli altri e il modo in cui mi comporto con loro, è un aspetto della mia personalità su cui sto ancora lavorando. Per favore, ho davvero bisogno di parlarle… “

“Io…va bene, ma non adesso, ho una commissione urgente. Più tardi…c’è un piccolo locale in città, dove vado a fare colazione, in place Verdonne. Ti aspetto a uno dei tavoli del dehor, tra due ore. Ci stai?”

“Ok, per me va bene. Ti ringrazio.”così dicendo, Jared si volta, tornando in casa e al lavoro, e Jack pensa che dal giorno in cui lo ha incontrato per la prima volta, il ragazzo è molto cambiato. Sophie gli aveva parlato di lui, e si era reso conto fin dal principio che il ragazzino immaturo di cui lei gli raccontava era cambiato. E anche ora sta cambiando. Sta crescendo, maturando, sta diventando un uomo. Un uomo molto affascinante e attraente, certo, lo deve ammettere, ma ora jack capisce che quelle caratteristiche non sono più solo fisiche, ma anche interiori. Sì, ammette Jack, sta iniziando a fare i conti con l’uomo che è in lui, e presto lo farà con l’eroe che è in lui, di questo ne è certo.







Base di Alpha Flight, quello che era l’ingresso.

“Evi, riesci a sentirmi? Codice accesso Alpha Tango Delta 9 3 6 …Kilye, James H. “ La struttura della casa era un tesserato, uno spazio estendibile internamente all’infinito, mantenendo le dimensioni esterne inalterate. Jim è nel cuore del tesserato, nella sala computer, dove cerca di ripristinare il cuore senziente della casa, Evi [Electronic Virtual Intelligence] , andato in corto dopo l’attacco di Tanaraq/Walt. “Eddai piccola, devi esistere da qualche parte… devi avere delle copie di Back-up da qualche parte, per forza… fammele trovare….”

“Problemi piccolo?”

Jim si volta e vede Jeanne Marie alla parte opposta della stanza, con le braccia incrociate, e il suo nuovo look; da qualche giorno si è tagliata di molto i capelli, e adesso ha un cassetto corto a metà orecchie. Ed è vestita in modo molto semplice: jeans a vita bassa, scoloriti e strappati qua e là, polo non molto bianca della Lacoste e scarpe da ginnastica azzurre. La ragazza si incammina verso di lui, concentrato sui monitor semi-distrutti e si mette vicino a lui, appoggiandosi con la schiena alla console.

“Hudson mi ha passato tutte le sue conoscenze, ma non sembra sia bastato. Il sistema non risponde. O meglio, non risponde a me. Inizio a credere che sia basato su onde neurali, e forse, anzi, quasi certamente, il sistema entra in funzione solo attraverso il riconoscimento di onde neurali ben specifiche, perché vedi, anche grazie al lavoro di gente come Charles Xavier abbiamo scoperto che ogni essere vivente ha lunghezze d’onda diverse, uniche. Il sistema è tarato per quelle di Sophie, che lo aveva creato, e per poterlo attivare dovrei manipolare le impostazioni e sostituire on altri dati i dato originali, ma non posso farlo senza accedere al sistema, e non posso accedere al sistema perché non sono nella lista degli utenti a cui è permesso accedere e manipolare le impostazioni. E’ un paradosso, capisci? Se però riuscissi nel circuito cibernetico a trovare traccia delle ultime estrapolazioni di Evi, potrei far ripartire il programma dal punto in cui è stato interrotto, e da lì cercare di convincere il sistema ad accettare altri utenti, ma non riesco a trovare nulla. E questo mi sta mandando in bestia, perché è impossibile, l’unica cosa è che sia il sistema a non volersi far trovare, ma è impossibile, perché è una macchina e le macchine…” Jim si ferma un secondo e guarda la ragazza dai capelli scuri “ok, da dove hai smesso di capire di cosa diavolo stavo parlando? Perché è un problema che mi è venuto, parlo troppo e troppo in fretta, e troppo tecnico, senza accorgermi che chi mi sta intorno non è un ingegnere, anche se tuttavia nemmeno io sono un ingegnere, e anche questo può essere considerato un paradosso … e cavolo ecco che lo rifaccio. Spero mi vorrai scusare, ma ho talmente tante cose in mente che… non so da dove iniziare.”

“A essere sincera, ho smesso di capire da dopo che hai detto che il sistema non funziona, ma credo di essermi fatta un’idea di cosa sta accadendo. Sai, sembra che tu ti sia ripreso alla grande.. voglio dire, non sembri più fare grane per il fatto che sei un clone, cioè, voglio dire…”

“Nah – le risponde lui facendo anche il gesto con la mano destra e continuando a lavorare con l’altra – hai ragione, sono sempre stato un piagnone. E a essere sincero, credo che fossi peggio anche dell’ex capo degli x-men. Sciamano una volta mi ha detto che Logan gli ha detto che era un capo passabile ma che era una frana nella vita personale. E… guarda guarda qui chi c’è… vediamo se resettando il sistema dall’esterno …taglio questo filo, scollego questo, ricollego questo a questo, il rosso e il nero e poi… start. Forse ci siamo, incrocia le dita!”



Codice Sistema Operativo :Evi 2.1

Utenti On-Line: 1 . Kilye, James H. Codice di accesso Alpha Tango Delta 9 3 6 .

Accesso Accordato. Benvenuto in Evi, signore. Attraverso la schermata di inizio è possibile modificare le impostazioni di accesso….



“Ehi, alla fine ci sei riuscito, Jim. Complimenti vivissimi. Ti meriti un premio…” Aurora , dietro di lui, gli cinge il colo con le braccia e lo bacia. James, immediatamente, ricambia il gesto, sorridente. “Da tanto non ti vedevo sorridere. Anzi, credo di non averti mai visto sorridere. “

“Effettivamente era una cosa un po’ inusuale per me, ma sai, non ne avevo mai avuto il motivo. Anzi, un po’ di tempo fa c’era una donna , Maria, che mi faceva sorridere, ma era un sorriso triste, sai, mi faceva pensare ad Hether e mi faceva riempire di dubbi. Dubbi che con te non ho. A te piace James H. Kilye, non James Hudson…e questo mi basta.”

“Non mi hai mai detto cosa significa quell’H.”

“L’H? – le risponde lui continuando a smanettare con il computer, con un visore di interfaccia virtuale calato sugli occhi – Sta per Horatio. Sai, il poeta latino. Adoro la letteratura antica. E poi vado pazzo anche per Marziale, c’è un suo epigramma meraviglioso sull’amore…recita così:



<La casta Appia, consegnando al suo Peto la spada

che da sola aveva estratto dalle proprie viscere,

“credimi – disse – non mi duole la ferita che mi sono fatta,

ma quella che ti farai tu, quella, o mio Peto, quella mi duole”>



e poi era così pungente, ce n’è un altro che dice



< se così fragorosamente ti applaude la folla dei clienti,

non è per la tue eloquenza, Pomponio, ma per la magnificenza delle tue cene>



Insomma, roba così dove la trovi oggi? E poi ci sarebbe tanto altro….hai mai letto Macchiavelli? Lo so che non centra nulla con i Latini, ma mi piace da morire. La Mandragola, la sua commedia, è una cosa spassosissima. Ma non spassoso negativo, è una cosa che fa anche riflettere, altrimenti non sarebbe Macchiavelli. La fanno al teatro di Vancouver questa stagione, tra un paio di mesi, ti ci porto a vederla, sempre che tu voglia. Scopriresti un sacco di cose interessanti su di lui, perché non che la gente o tu non le sappia, però sono cose che si danno per scontate, e poi certi critici letterari sparano stronzate e non capiscono nulla, anzi secondo me nessuno è stato più stravolto di Macchiavelli, perché….”

Aurora, sorridente, gli da un altro bacio, stavolta per bloccarlo e farlo smettere di parlare.

“Ti ho già detto che da qualche tempo parlo troppo, vero? Insomma, so che so essere barboso certe volte, però…. – la guarda un attimo negli occhi sollevando il visore, poi si volta nuovamente verso lo schermo , sorridendo mentre la sua ragazza lo abbraccia. – ok capito l’antifona, sto…. zitto. Ma che diavolo succede?”

Aurora si allontana dal ragazzo, lasciandolo andare e lavorare, e immobile lo osserva. “ Cosa succede, Jim? Perché sei così agitato?”

“Succede che le impostazioni – le risponde lavorando sul sistema a tutta velocità, controllando dati su dati – non so nemmeno io cosa stia accadendo, dannazione. Sembra – continua correndo ad un altro terminale, dalla parte opposta della sala sotterranea - sembra che il sistema stia ripartendo in automatico, da solo, si stia riparando..no, riparando non è il termine adatto. “

“E non è un bene?” gli chiede lei, sempre più spaventata. Non lo ha mai visto così, mai. Se fa così, pensa, deve essere grave.

“No, non è un bene, perché questa versione che sta andando a sovrascrivere i propri dati su quella precedente non sembra essere corretta. Sophie doveva averla nascosta proprio per questo, per evitare che usasse questa copia di back-up. Credo fosse difettosa, in qualche modo. Sembra molto vecchia, cioè, vecchia rispetto alle altre, ma non capisco dove sia il malfunzionamento, ma continuo a ricevere segnali di allerta e sembra che tutto stia andando in blocco, anche quel poco che avevamo ripristinato e credo dipenda da lei ma non so il ….. - ” così dicendo, James, Jim per gli amici, si blocca, osservando l’ologramma solido che gli sta davanti. Evi si manifestava attraverso ologrammi solidi. Come molte cose della struttura: c’era anche una sorta di “stanza del pericolo” nella struttura, o meglio, tutta la struttura lo poteva diventare, dipendendo tutto dal computer centrale. Tecnologia aliena - Shi’Ar per la precisione – data agli X-Men, “presa in prestito”, segretamente, dai servizi segreti americani e a suo volta presa, sempre “in prestito”, da Sophie.

“Questo è un problema?” gli chiede Aurora, sempre più preoccupata, stando dietro a lui.

“Non lo so, ma ho un brutto presentimento….”



Continua…

Note

Allora…finalmente sembra che Alpha Flight si stia riprendendo un po’ che dite? Sono di nuovo nella loro base, che stanno faticosamente ricostruendo, hanno di nuovo il loro avvocato e lo hanno a tempo quasi pieno ( Sì, so che centra poco l’avvocato, ma mi serve per fargli fare certi discorsi tipo la differenza tra gli eroi dell’universo MARVEL e quello DC, e poi sarà una sorta di deus ex machina per la risoluzione di alcune cose e di alcune domande irrisolte…)

Solo alcune precisazioni: Maria era la giovane dai capelli rossi, barista, per la precisazione, molto somigliante ad Hether, che aveva fatto cadere in crisi James., che adesso sembra avere una storia. Non si sa ancora quanto importante, con Aurora. La cosa aveva iniziato a definirsi, per chi non lo ricordasse, nel corso della saga di Tanaraq. Sempre James si sta dimostrando molto intelligente, facendo capire che del James originale non ha solo il corpo, ma anche le doti intellettuali e le conoscenze. Dopotutto rammentate che di quel James lui è il clone… a proposito, gli epigrammi da lui citati sono davvero di Orazio, famoso poeta latino. (il cui nome il giovane ha traslitterato in Inglese. Da parte mia, però, è anche un omaggio ad Horatio Kane, tenente di Maimi..)

Ci sarebbe anche altro da dire, ma preferisco aggiungerlo nel prossimo numero, con le rivelazioni su Evi e su Jared, che nel corso di numero in numero, dalla prima serie, è molto mutato, sia in quanto a poteri (rammento che all’inizio il suo campo di forza rimaneva sempre attivo) sia in carattere.

Ah, dimenticavo: non è il caso di aggiungere che il titolo è un omaggio alla meravigliosa e tristissima canzone dei Green day, vero?

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage MSN Messenger
Adv



MessaggioInviato: Lun Gen 02, 2006 5:37 pm    Oggetto: Adv






Torna in cima
Mostra prima i messaggi di:   
Questo forum è chiuso. Non puoi inserire, rispondere o modificare i Topics   Topic chiuso    Indice del forum -> Fan Section Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ore
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Puoi allegare files in questo forum
Puoi scaricare files da questo forum





Comicus Forum (ARCHIVIO) topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008